domenica 16 marzo 2014

Orecchiette con sugo di puntine

In questi giorni mia suocera è rientrata per qualche giorno e così ne ho subito approfittato per farmi fare un "mini-corso di cucina" !!!E' bravissima a fare tutto ma soprattutto i piatti tipici pugliesi sono la sua specialità e così eccovi la prima ricetta:










INGREDIENTI (x6 persone):

500 semola grano duro
1 tazza acqua tiepida
1 presa di sale

Su una spianatoia disporre la farina a fontana e nel mezzo aggiungere poco per volta l'acqua tiepida in cui ho sciolto una presa di sale.
Impastare per una decina di minuti fino ad ottenere una consistenza liscia e morbida. La pasta è pronta quando, tagliandola a metà, notiamo che si sono formate delle piccole bollicine.
Questo tipo di impasto non necessita di riposare ma, per non seccare troppo, coprirla con un canovaccio umido e tagliare poco per volta i pezzi di pasta che occorrono per formare dei piccoli salsicciotti.







Ora vedo come spiegarvi al meglio la realizzazione dell'orecchietta vera e propria!!!

Con il coltello tagliare un pezzetto di pasta e tirarla a se facendo proprio il movimento di "trascinare" l'impasto verso sè...(vedi foto)a questo punto rigirare la pasta sul pollice facendo la classica forma di "cupolina"... disporle su di un vassoio leggermente infarinato.








....E' stata la prima volta che ho provato a farle e devo dire che non l'ho trovato semplice!!! provare a darle la giusta forma non è stato per niente facile.... per cui non scoraggiatevi se all'inizio non vengono perfette!!! C'è anche chi le fa senza l'uso del coltello ma solo con le dita, ma secondo mia suocera, una volta imparato a farle con il coltello vengono sempre meglio e si fa più in fretta!!!

per vedere la differenza!!!....quelle nel vassoio bianco sono le mie mentre le altre le ha preparate mia suocera!






Per la cottura le ho fatte cuocere in acqua bollente salata per circa 5-8 minuti e le ho fatte saltare in padella nel sugo di puntine che avevo in precedenza preparato. Terminare con abbondante parmigiano o meglio ancora, ricotta salata grattugiata!

Se vi avanzato potete conservarle qualche giorno in frigorifero coprendole con un canovaccio, oppure surgelandole prima su un vassoio e poi, quando si sono indurite, trasferirle in sacchetti freezer (max 60 giorni). Procedere poi con la cottura ancora surgelate.

Sugo di puntine ( detto "sugo con le spancelle")

-500 gr di costine di maiale tagliate a pezzetti
trito di cipolla,sedano,carota (mezza busta surgelata)
1 bottiglia passata di pomodoro
1 bicchiere di vino bianco,
olio evo

Mettere in una pentola grande l'olio, il trito di cipolla, carota, sedano e far soffriggere. Quando è appena dorato mettere la carne e farla scottare.
Aggiungere il vino e far evaporare, aggiungere il sugo che deve coprire la carne con una piccola aggiunta d'acqua e salare.
Coprire con un coperchio e far cuocere a fuoco lento, mescolando di tanto in tanto per circa 1 ora e mezza.










Ed ecco il piatto pronto!!






Nessun commento:

Posta un commento